gli anni importanti - Manifattura Giuseppe Mazzotti 1903 Albisola

Cerca prodotto
Vai ai contenuti

Menu principale:

gli anni importanti

company & working



Gli anni importanti


"si vuole ringraziare tutti coloro che dal 1903 ad oggi hanno collaborato con la nostra famiglia nell'intento di far crescere l'azienda"

1903 - Il torniante Giuseppe Mazzotti
, detto Bausin perchè da ragazzo aveva abitato a Bolzino, frazione di Varazze, apre, all' età di 38 anni, una propria fabbrica nell'antico quartiere ceramico di Pozzo Garitta, nel cuore di Albissola Marina.
La Fabbrica "Mazzotti Giuseppe", così è stata denominata da Bausin, inizia producendo comignoli per le case di Genova.
Bausin ha iniziato a lavorare all'età di 12 anni presso la fabbrica di stoviglie di Nicolò Fornari e poi ha operato, come torniante, anche a Livorno e a Napoli in fabbriche di stovigliai.

1906 - Prima produzione di maioliche artistiche
, con la presenza dei pittori Pietro Rabbia e Dario Ravano.

1918 - Torido dopo aver svolto il servizio militare
con la mansione di disegnatore, all'Ansaldo di Genova, introduce nel metodo lavorativo il disegno tecnico.

1924 - Torido sposa Rosa Bovio
, della quale bisogna ricordare l'instancabile e prezioso apporto alla manifattura Mazzotti

1925 - Vasi e piatti di Torido e Tullio Mazzotti
figurano assieme ad oggetti di altre fabbriche ceramiche di Albisola, nel padiglione della Liguria all'Esposizione Internazionale delle Arti Decorative Industriali e Moderne di Parigi.
Torido apre una propria fabbrica ad Albisola Superiore, che diventa, per ragioni amministrative, succursale di quella di Pozzo Garitta.

1928 - Un catalogo con circa 500 tipi di oggetti
realizzati dalla fabbrica documenta l'inizio della produzione di ceramiche futuriste, accanto a quelle ispirate agli stili classici del passato e ad altri, come il Mezaro e il Persiano allora in gran voga.
Accanto a Bausin, Torido cura l' andamento produttivo in tutti i suoi aspetti, garantendo la miglior riuscita degli oggetti sia per la clientela sia per quelli realizzati dagli artisti; Tullio gli aspetti commerciali ed i rapporti con il mondo dell' arte e della cultura, in cui ben presto sarà noto col nome Tullio d' Albisola, coniato per lui da F.T. Marinetti.

1932 - Il successo commerciale
delle fabbriche dei Mazzotti di Pozzo Garitta e Albisola Superiore permette l'avvio della costruzione, su progetto dell' architetto bulgaro Nicolaj Diulgheroff, della casa-laboratorio-negozio alle foci del Torrente Sansobbia.
Due anni dopo, per esigenze di spazio, l'affiancherà, su disegno di Torido e con l'approvazione di Diulgheroff, un nuovo edificio.
Qui confluiscono le attività delle fabbriche di Pozzo Garitta e Albisola Superiore.

1944 - Muore Bausin Mazzotti.

I tre figli, Torido, Tullio e Vittoria, sono i titolari della fabbrica "Mazzotti Giuseppe".

1953 - Giuseppe Pierluca Mazzotti, detto Bepi
, figlio di Torido, dopo le nozze con Rosanna Argenta, diventa titolare della fabbrica di ceramiche "Pierluca" con sede in Albisola Capo.

1959 - I fratelli Mazzotti si dividono.

Torido continua la attività mantenendo la titolarità del nome "Giuseppe Mazzotti"; alla fabbrica fanno capo la moglie Rosa e i figli Bepi, che vi assume progressivamente il ruolo di direttore commerciale, e Celestina, detta Celina.
Tullio si dedica completamente all' attività artistico-letteraria e Vittoria diventa titolare della fabbrica "Mazzotti Vittoria" cui fanno capo il marito Mariano Baldantoni, valente tecnico, e la figlia Esa.

1964 - Si apre la prima sala dell' attuale museo
, allestita da Bepi Mazzotti assieme all' amico Mario Fusco.

1971 - Muore Tullio d'Albisola Mazzotti.


1982 - Tullio Mazzotti, figlio di Bepi
, inizia la collaborazione nella Fabbrica "Giuseppe Mazzotti".

1987 - Presentazione ufficiale del museo
allestito da Bepi con la collaborazione dello studioso F.M. Rosso.

1988 - Muore Torido Mazzotti.

Viene presentato il libro "Omaggio a Torido" a cura dello studioso Federico Marzinot, con la storia della famiglia Mazzotti e della sua presenza nella ceramica del Novecento

1989 - Giuseppe Bepi Mazzotti diventa titolare
della Fabbrica Casa Museo Giuseppe Mazzotti 1903.

1993 - Giuseppe Bepi Mazzotti
in occasione del novantesimo anno di attività della ditta presenta il nuovo catalogo generale della manifattura e organizza, in collaborazione con il figlio Tullio, una diversa classificazione degli oggetti in produzione.
Al Museo Manlio Trucco viene allestita dallo studioso Federico Marzinot e Antonella Marotta una retrospettiva dei novant'anni di attività.

1999 - Il Museo si espande nello spazio Giardino
; vengono presentate nuove opere, e si avvia un nuovo ciclo culturale, con la collaborazione di Paula Cancemi.

2002 - Giuseppe Bepi Mazzotti e il figlio Tullio
allo scopo di onorare in modo degno e duraturo la memoria di Giuseppe Bausin Mazzotti, fondatore della manifattura M.G.A., di sua moglie Celestina Gerbino Promis, e dei suoi figlio Torido, Tullio e Vittoria, nonchè di Rosa Bovio moglie di Torido Mazzotti e di tutti i ceramisti e gli artisti che dal 1903 a oggi hanno lavorato nella fabbrica famiglia Mazzotti istituiscono la Fondazione Giuseppe Mazzotti 1903.

2005 - Tullio Marco Mazzotti
diventa titolare della manifattura G. Mazzotti 1903.

2013
- La manifattura Giuseppe Mazzotti 1903 fonda, diventandone capofila, la Rete d'Impresa Made in Albisola con altre importanti manifatture albisolasi : Ceramiche Pierluca, Ceramiche San Giorgio, Ceramiche Mazzotti, Manifattura Giuseppe Mazzotti 1903, Casa dell'Arte, Laboratorio Marco Tortarolo.
Di fatto i due rami della famiglia Mazzotti (Ceramiche Mazzotti e Manifattura Giuseppe Mazzotti 1903) divisisi nel 1959 ricominciano a collaborare.

2014 - Muore Giuseppe Bepi Mazzotti

2015
- L'azienda ristruttura il proprio show room divedendo l'esposizione in due tematiche : la produzione artigianale negli stili della Tradizione e la produzione legata al Design.



 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu